Referendum Costituzionale del 20 e 21/9/2020. Opzione degli elettori residenti all’estero per esercitare il diritto di voto in Italia

News    27/07/2020

Avviso

Referendum costituzionale ex art.138 della Costituzione, indetto per il 20 e 21 settembre 2020.

Termini e modalità di esercizio dell’opzione degli elettori residenti all’estero per esercitare il diritto di voto in Italia.

In occasione del Referendum in oggetto, che si svolgerà il 20 e 21 settembre 2020, gli elettori residenti all’estero, ai sensi della legge n.459/2001 e del D.P.R. 2 aprile 2013, n.104, votano per corrispondenza, è fatta salva, però, la loro facoltà di venire a votare in Italia, previa apposita e tempestiva opzione, valida per un’unica consultazione.

Il diritto di optare per il voto in Italia degli elettori residenti all’estero, ai sensi della normativa sopra citata, deve essere esercitato,  entro il 10° giorno successivo all’indizione del referendum ( a decorrere  alla data di pubblicazione  nella Gazzetta Ufficiale del  relativo decreto di indizione) e, cioè, entro e non oltre il 28 luglio 2020.

L’opzione dovrà pervenire entro il termine suindicato all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore, e potrà essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.

Pertanto, qualora esso venga inviato per posta, l’elettore ha l’onere di accertarne la ricezione da parte dell’ufficio consolare, entro il termine prescritto.

Al presente avviso si allega modello per l’esercizio dell’opzione predisposto dal Ministero degli Affari Esteri e della Coperazione Internazionale, che può anche essere reperito, dai connazionali residenti all’estero, presso i consolati o sul sito del proprio ufficio consolare all’indirizzo www.esteri.it

Il Sindaco
avv. Francesco Cavallone

Scarica il Modello di opzione

Torna all'inizio dei contenuti